Image by Sean Pollock

Risk Management

 

La funzione di risk management è da ormai molti anni prevista obbligatoriamente nel settore bancario (inclusi intermediari finanziari vigilati) e assicurativo. Recentemente, con la direttiva IORP II, ne è stata introdotta  l’obbligatorietà anche per i fondi pensione.

Tuttavia la figura del Risk Manager è ormai piuttosto nota anche nel settore non finanziario. 

Ad oggi, sono prevalentemente le grandi imprese ad essersene dotate , molte volte indipendentemente da obblighi normativi riguardanti le imprese quotate. Il Risk Manager è un ruolo di supporto all’ Alta Direzione per individuare, valutare, gestire e monitorare i rischi che impattano sul raggiungimento degli obiettivi aziendali. 

Essendo la componente “rischio” la chiave che determina il successo o l’insuccesso di progetti di business o in generale di un’impresa, è evidente come al “governo” dei rischi vada data una notevole importanza.

Naturalmente, come per tutte le attività professionali, esiste un approccio e una metodologia internazionale riconosciuta per poter realizzare un framework di risk management performante ed efficace.

Per le PMI la figura di un Risk Manager rappresenta quindi un’opportunità dove i benefici superano ampiamente i costi dell’investimento.

 

Ecco qui di seguito solo alcuni dei vantaggi principali:

  • Competitività

  • Accesso a credito a condizioni agevolate

  • Miglioramento prestazioni economiche

  • Brand reputation

  • Attrazione di capitali e investimenti

  • Relazioni con stakeholder

  • Riduzione dei costi

 

Se sei interessato ad uno di questi servizi per i vantaggi

che può apportare al tuo business...

accedi all'area prenotazione, compila il modulo e

verrai ricontattato per fissare un primo appuntamento

in video conferenza per valutare in modo

approfondito questa opportunità.